martedì 13 marzo 2018

La libreria di una Disaster: Indimenticabili e Inediti - Rubrica di Annalisa

Buon pomeriggio Disasters!
Siamo a Martedì e, complice il trasloco, oggi vi regalo un altro mio libro indimenticabile, uno di quelli che entrerà per primo nella casetta nuova!


Si tratta di uno dei seguiti più di successo di uno dei libri per antonomasia, Orgoglio e Pregiudizio.
Io adoro i remake e i seguiti dei classici austeniani e sono molto critica a riguardo, perciò fidatevi se vi dico che il libro che vi presento oggi è uno dei migliori che abbia mai letto e dove ritrovo i miei (e spero vostri) tanto amati Mr e Mrs Darcy.


Titolo: Morte a Pemberly
Autore: P.D. James
CE: Mondadori
Prezzo: ebook - cartaceo

TRAMA.

Inghilterra, 1803.
Sono passati sei anni da quando Elizabeth e Darcy hanno iniziato la loro vita insieme nella splendida tenuta di Pemberley. Elizabeth è felice del suo ruolo di padrona di casa ed è madre di due bellissimi bambini. La sorella maggiore Jane, cui lei è legatissima, vive nelle vicinanze insieme al marito Charles, vecchio amico di Darcy, e il suo adorato padre, Mr Bennet, va spesso a farle visita. Ma in una fredda e piovosa serata d'ottobre, mentre fervono gli ultimi preparativi per il grande ballo d'autunno che si terrà il giorno successivo, l'universo tranquillo e ordinato di Pemberley viene scosso all'improvviso dalla comparsa di Lydia, la sorella minore di Elizabeth e Jane. In preda a una crisi isterica la giovane donna urla che suo marito, l'ambiguo e disonesto Wickham, non gradito a Pemberley per la sua condotta immorale, è appena stato ucciso proprio lì, nel bosco della tenuta. Di colpo, l'ombra pesante e cupa del delitto offusca l'eleganza e l'armonia di Pemberley, e i protagonisti si ritrovano loro malgrado coinvolti in una vicenda dai contorni drammatici.

RECENSIONE.

Questo libro l'ho fortemente voluto.
Prima ancora che la.bbc annunciasse la miniserie basata su di esso, l'avrò letto almeno tre o quattro volte.

Sui personaggi non c'è molto da dire...li conosciamo tutti.
La cosa davvero difficile da fare era dar loro ancora più spessore senza renderli scontati.
E PD James lo ha fatto.

Ha creato un alone di mistero, di suspance, di colpi di scena che a volte mi hanno fatto trattenere il fiato.

Meraviglioso lo spaccato di normalità su Lizzie e Darcy.
A volte tutte noi tendiamo a idealizzare non solo una coppia librosa, ma anche una coppia o una singola persona nella realtà di ogni giorno...
In questo libro invece ci si accorge che anche tra una coppia solida e forte ci possono essere delle incomprensioni, delle mancanze, delle parole non dette.
E piuttosto che idealizzarli, si tende a tifare per loro, a incoraggiarli mentalmente, a voler quasi modificare noi stessi la storia per farli far pace.

Questo coinvolgimento emotivo mi ha fatto adorare ancora di più quei personaggi indimenticabili nati dalla penna della Austen.
E ha reso un giallo ancora più avvincente di quanto mi aspettassi.

Essere sorprese da un libro non è cosa da poco.
Soprattutto quando ci si ispira ad un mostro sacro come Jane Austen.
Per questo motivo Morte a Pemberly resterà per sempre un mio indimenticabile.

Non accontentatevi di libri tutti uguali.
Innamoratevi di quelli meno scontati, ma che sanno coinvolgervi e sorprendervi.
Ne uscirete tutte più ricche!




Nessun commento:

Posta un commento