martedì 13 febbraio 2018

Le recensioni di Stefania: "A sette passi da te" di Bianca Povolo

Miei cari Disasters, oggi vi parlo di un romanzo che è rimasto nel mio kindle per troppo tempo ad aspettarmi.
Parlo di A SETTE PASSI DA TE di Bianca Povolo edito Les Flaneurs Edizioni.
Un romanzo delicato che merita assolutamente la vostra attenzione!!


Titolo: A sette passi da te

Autore: Bianca Povolo

Editore: Les Flâneurs Edizioni

Collana: Eiffel

Genere: Romance

Data pubblicazione: 23 Novembre 2017

Prezzo: 3,99€


Sinossi


È una sera d’ottobre, fredda e buia, quando April incontra Colton per la prima volta. Forse è destino, forse è solo fortuna ma, quando due uomini tentano di violentare April, è proprio Colton a salvarla. Quell’incontro inaspettato è solo l’inizio di qualcosa che stravolgerà radicalmente le loro vite.
Colton conosce fin troppo bene il dolore e lo vede riflesso negli occhi di April, la quale cerca invano di nascondere una profonda ferita che il ragazzo è determinato a rimarginare. Per questo le propone uno strano patto, un “programma” fatto di sette punti, che ha come unico scopo la ricerca della felicità.
Sette desideri mai realizzati, sette sfide da affrontare insieme.
April dovrà imparare a superare i propri limiti, mentre Colton capirà presto che reprimere i sentimenti a volte diventa impossibile.
Ma quando il passato del ragazzo si ripresenterà alla sua porta minacciando di distruggere una seconda volta il suo mondo e quello di April, Colton sarà in grado di mettere in partica i suoi stessi insegnamenti e affrontare i propri demoni?




Recensione

Al mondo ci sono cinque continenti, sette miliardi di persone. Non importa la distanza che si frappone tra te e un’altra persona, neppure il tempo. Se siete destinati a incontrarvi, nessuno ve lo potrà impedire. È strano, il gioco del destino.

Ed è proprio uno strano scherzo del destino che fa incrociare le vite di April e Colton.
Siamo in una fredda serata di ottobre. La giornata per April è iniziata con il piede sbagliato. I dissapori tra lei e la seconda moglie del padre sono sempre più frequenti. La donna ha sempre cercato di mettere in cattiva luce agli occhi del marito la figlia con dispetti e capricci e anche in quella mattina il rituale non cambia. In astinenza da caffeina, nervosa e alla fine della lezione in università il professore la definisce un quadro senza colori. Eccellente studentessa universitaria, le manca la passione. L’impressione dell’uomo è fondata e capirete perchè. April sconvolta da questa situazione si ritrova sola a camminare per le vie malfamate di Piper Cove ed è qui che succede ciò che non dovrebbe succedere mai. Terrorizzata dalla situazione creata non trova vie d’uscita. Ed è quando le speranze iniziano a svanire che Colton, come un angelo custode, arriva in suo aiuto.
Basta uno sguardo e il ragazzo capisce subito che April nasconde un mondo nei suoi occhi.
Nei giorni seguenti Colton non riesce a dimenticarsi della ragazza. Qualcosa lo tiene legato a lei ed è deciso a ritrovarla.

A prima vista, Colton non mi ha dato l’idea di essere un delinquente, un bugiardo; un’inspiegabile forza mi spinge a credergli, a fidarmi di lui, sebbene non conosca la sua storia. Lui mi… incuriosisce.

Capita a tutti di fidarsi a pelle di qualcuno e rimanere sempre un passo indietro con altri. è indecifrabile ciò che ci fa dire: ok, di te posso fidarmi. April nonostante ciò che ha vissuto, nonostante la brutalità della situazione, nonostante Colton con le sue gesta non ispira fiducia sa che lui non le farebbe mai del male.

“Sei tormentata, insoddisfatta, delusa". Bastano tre parole per provocare una sorta di scossa elettrica che mi risveglia dal torpore. Bastano tre parole per rompere il muro che ho eretto per mascherare le mie emozioni, e lui è riuscito in pochi secondi ad abbattere ogni mia certezza. Dio, è riuscito a smascherarmi in un colpo solo… 

Ed è così che inizia questa avventura che li vede uniti nel realizzare sette passi. Sette desideri, sette situazioni da realizzare mano nella mano.

April è come l’acqua. Ti colpisce, poi evapora, lasciando una traccia invisibile sulla pelle.

Per Colton è la prima volta dopo tempo che non sa spiegare cosa lo attira e il perché di questa proposta. Ci metterà tempo ma anche per lui questi sette passi servono per non separarsi subito dalla ragazza.

Disaster, quando il grande capo Ilenia comanda io eseguo. Ilenia mi affida sempre letture che incontrano il mio gusto. In genere sono sempre molto veloce ma questo romanzo ha subito i miei continui rimandi. La trama mi ispirava e bloccava allo stesso tempo. Le prime righe della sinossi mi angosciavano per il tema trattato. La violenza fisica.
Il romanzo inizia proprio da questo e, in effetti, leggere ciò che l’autrice descrive mi ha distrutta. Più andavo avanti e più la paura saliva. Mi sono sentita braccata come April. Ho sospirato di sollievo alla vista di Colton per poi ricadere di nuovo giù. Un turbine di emozioni e fidatevi solo queste prime pagine mi hanno lasciata senza parole. Completamente avvolta dalla lettura che neanche per cena volevo staccarmene.

Arrivata alla fine ho scoperto che l’autrice è giovanissima e sono rimasta meravigliata dal suo scrivere. Strutturato a doppio pov, le emozioni che lascia sono uniche. Non un difetto, un qualcosa che fa storcere il naso. La pulizia e la scaletta degli avvenimenti sono studiati bene. Il susseguirsi delle scene è fatto con criterio e mai una volta ho pensato che ci fosse una forzatura. Si alternano scene del presente con piccoli ricordi del passato che hanno il compito di svelare un tassello in più della trama. La parte erotica è sublime, semplice. Nasce spontanea e non disturba ma rende più vera la passione che li cattura.
I personaggi sono ben caratterizzati.
April, con il suo essere chiuso, in realtà è una leonessa. Soffre per situazione che le hanno lasciato il vuoto e sta zitta di fronte all’arroganza di un padre dittatoriale che pensa solo a se stesso. In Colton ha trovato un braccio teso a cui aggrapparsi. I sette desideri diventano un appiglio per uscire dal buio e mostrare finalmente la vera April.
Colton all’apparenza può sembrare uno scapestrato, uno pronto alla rissa in ogni momento. La verità è un’altra. è devastato, provato dalla sua vita.

Se dovessi paragonarlo a qualcosa, direi che lui è l’oceano. Una distesa blu, calma e placida al’esterno, ma che dentro di sé nasconde l’abisso. Un abisso di paure e segreti.


È convinto di non poter amare, è convinto di non meritare la felicità perché alla fine gli sfugge sempre lasciandogli il niente. Il suo personaggio è il più complicato e inconsciamente è lui il vero protagonista, è lui che subisce i maggiori cambiamenti. Ci troviamo davanti un ragazzo pieno di rabbia che sfoga con la box e il disegno. I suoi cambi d’umore repentini innervosiscono. Desidera, vuole, si tira indietro. Più volte ho urlato DECIDITI INSOMMA!! April è la persona che può riportarlo a vivere.


“non so nemmeno da che cosa dovrebbe essere salvato”. “da se stesso”.


La sua missione è aiutare gli altri. Il motivo? Lo scoprirete leggendo perché nemmeno io all’inizio ne avevo capito molto il senso profondo. L’autrice ha scelto di svelare le carte poco alla volta lasciando Colton avvolto da una fitta nebbia che pian piano si dirada e la scelta è vantaggiosa. Quando ho letto il motivo ho capito qualcosa di più del giovane e compreso alcuni suoi comportamenti contradditori.

La bravura? Sconvolgere quando non pensi possa accadere qualcosa di destabilizzante. Arriva inaspettatamente, agita e rende inquieti e si rimane incollati alle pagine sperando in una soluzione.

All’epilogo? Occhi a cuoricino e sospiro soddisfatto!!!

Disaster ve lo dico, comprate, leggete e perdetevi tra le righe!!!

Ps: voglio il cartaceo!


Nessun commento:

Posta un commento