lunedì 12 febbraio 2018

Le Recensioni di Maria Rosa: "Wintersong" di Wintersong

Buon lunedì Disasters! Mentre sulla nostra pagina Facebook è in corso il consueto #SurpriseGiveaway del lunedì, la nostra Maria Rosa ci racconta una delle sue ultime letture, un Fantasy pubblicato dalla Newton Compton... leggiamo insieme di cosa si tratta.


Titolo: Wintersong

Autore: S. Jae-Jones

Casa Editrice: Newton Compton Editori

Genere: Fantasy

Data di uscita: 26 ottobre 2017

Prezzo: ebook 3,99 euro - cartaceo 10 euro



Sinossi

Un labirinto di bellezza e oscurità, musica e magia. Questo è il mondo in cui ti perderai
L’inverno si avvicina, e il Re dei Goblin sta per partire alla ricerca della sua sposa…
Sin da quando era una bambina, Liesl ha sentito infiniti racconti sui Goblin. Quelle leggende hanno popolato la sua immaginazione e ispirato le sue composizioni musicali. Adesso ha diciotto anni, lavora nella locanda di famiglia e sente che tutti i sogni e le fantasticherie le stanno scivolando via dalle mani, come minuscoli granelli di sabbia. Ma quando sua sorella viene rapita dal Re dei Goblin, Liesl non ha altra scelta che mettersi in viaggio per tentare di salvarla. E così si ritrova catapultata in un mondo sconosciuto, strano e affascinante, costretta ad affrontare una decisione fatale. Ricco di musica e magia, personaggi straordinari e storie avvincenti e romantiche, Wintersong trasporta il lettore in un’atmosfera indimenticabile.




Recensione

Devo confessare di essere stata terrorizzata dal leggere di labirinti e Re dei Goblin nella stessa frase... Oddio!! Una brutta copia di Labyrinth!! Il mio film preferito, di cui so le battute a memoria!! Nuuu!! Mi è presa quasi la disperazione!!

In effetti, leggendo, il viso del Re dei Goblin per me era quella del film, ma vi assicuro che nonostante tutte queste citazioni, il libro ha una vita propria, intensa e onirica e musicale.

Liesl è una musicista, come tutta la sua famiglia, e sin da piccola ha sempre sentito parlare delle leggende sul Re dei Goblin, tanto da sognare di giocarci, tanto da creare della musica per lui, da usarlo come ispirazione per la propria musica.
Crescendo la vita reale porta via i sogni, la locanda che la sua famiglia gestisce le porta via tempo, le speranze del padre verso la bravura come violinista del fratello minore le fa concentrare tutte le attenzioni sulla musica di lui, tralasciando la propria.

La sorella minore, unica in famiglia a non essere portata per la musica, è bellissima e un po' vanesia, per niente felice di sposarsi un semplice contadino, che in realtà è desiderato da Liesl, che non è cosi bella e non crede neanche di essere cosi brava a scrivere musica.

Il rapimento della sorella da parte del Re dei Goblin è solo una scusa per farla avvicinare, la musica e i sogni da bambina sono forse una realtà passata che lei non ricorda? davvero loro sono legati? Davvero ballavano e giocavano insieme? Davvero lui le chiedeva di sposarlo?

Liesl accetta di sposare il Re dei Goblin, e durante la loro vita insieme nel sottosuolo lei diventa Elisabeth, una donna, comprende che i sacrifici che ha fatto per la sua famiglia erano importanti, ma che lei e i suoi desideri lo sono di piu', compone, con l'aiuto del Re, la sua opera febbrilmente, desidera il Re febbrilmente, ma lei da sposa umana serve solo a far tornare la primavera nel mondo di sopra, più' intensamente brucerà, più velocemente la sua candela si spegnerà, e questo non è quello che realmente vuole il Re...

La linea comune di tutta questa storia è la musica, l'abilità del suonarla, nel crearla, una musica che non è il sottofondo della storia, ma la base sulla quale di fonda, la musica che è passione e lega i due protagonisti, che li avvolge, li fa innamorare, li unisce e li divide, e quando lei riesce a fuggire, la musica e l'amore la riportano indietro, e quando la candela si sta per spegnere....

Il libro mi è piaciuto molto, l'autrice mi ha fatto sentire realmente la musica, mentre ne parlava, mi ha fatto sentire i dubbi di Liesl, la sofferenza del Re, e mi ha trasportato nel suo mondo sotterraneo, nel labirinto confuso dei sentimenti dei protagonisti.

Bella lettura, intensa ed interessante.


Nessun commento:

Posta un commento