lunedì 5 febbraio 2018

Le recensioni di Maria Rosa: "The Winner's Curse - La Maledizione" di Marie Rutkoski

Continua il nostro lunedì pieno di recensioni con un libro veramente molto accattivante, già dalla cover! Grazie alla nostra Maria Rosa possiamo conoscere meglio il libro di Marie Rutkoski, uscito nel 2017 grazie a Leggereditore.




Titolo: The winner's curse - La maledizione

Autore: Marie Rutkoski

Casa Editrice: Leggereditore

Prezzo: ebook 1,99 euro



Sinossi

In quanto figlia di un potente generale di un vasto impero che riduce i schiavitù i popoli conquistati, la diciassettenne Kestrel ha sempre goduto di una vita privilegiata. Ma adesso si trova davanti a una scelta difficile: arruolarsi nell’esercito oppure sposarsi. La ragazza, però, ha ben altre intenzioni... Nel giovane Arin, uno schiavo in vendita all’asta, Kestrel ha trovato uno spirito gentile e a lei affine. Gli occhi di lui, che sembrano sfidare tutto e tutti, l’hanno spinta a seguire il proprio istinto e comprarlo senza pensare alle possibili conseguenze. E così, inaspettatamente, Kestrel si ritrova a dover nascondere l’amore che inizia a sentire per Arin, un sentimento che si intensifica giorno dopo giorno. Ma la ragazza non sa che anche il giovane schiavo nasconde un segreto e che per stare insieme i due amanti dovranno accettare di tradire la loro gente o altrimenti tradire sé stessi per rimanere fedeli al proprio popolo. Kestrel imparerà velocemente che il prezzo da pagare per l’uomo che ama è molto più alto di quello che avrebbe mai potuto immaginare.




Recensione

Kestrel al mercato compra uno schiavo, cosa che non avrebbe mai pensato di fare, ad un prezzo esagerato, ma la postura dello schiavo “le ricorda se stessa, quando il padre le chiedeva qualcosa che non era disposta a concedere”.

Kestrel è un eroina anomala, non ha grandi capacità fisiche anche se lo lascia credere a tutti, ma è una grande stratega e adora la musica, essere figlia di uno dei più grandi generali dell'esercito dell'Impero non è semplice e deve prendere una decisione che le cambierà la vita, sposarsi o entrare nell'esercito: l'unica cosa che realmente può fare nell'esercito è essere una stratega, per questo studia col padre le tattiche di guerra delle campagne passate.
L'incontro con “Smith” il fabbro, che dentro di se nasconde un cantante, Arin, le fa mettere in discussione molte cose. Lei si rende conto di sentirlo come amico, pur essendo lui uno schiavo, e lui rimane affascinato da Kestrel, dalla sua bellezza e intelligenza, ma questo non dovrebbe fargli dimenticare qual'è il suo vero scopo, cosa nasconde e quali sono le loro differenze..

Mentre Kestrel e Arin si avvicinano, le congiure che li circondano vanno avanti inesorabili, come inesorabile è il sentimento che inizia a legarli e, quando gli Herrani riprendono il potere, i ruoli si invertono e Kestrel da Valoriana diventa la schiava di Arin.

Lei deve fuggire, e questo significherebbe condannare Arin, perchè l'esercito del padre riconquisterebbe la città e ucciderebbe tutti, ma lei da ottima stratega...non posso raccontarvi tutto!!

Come l'autrice dichiara chiaramente l'ambientazione è ispirata al periodo storico dell'espansione dell'impero Romano, perciò non si può definire questo libro propriamente un fantasy, ma non per questo non è un bel libro, anzi... è scritto molto bene, interessante ed avventuroso, con una storia d'amore bellissima, delicata e difficile, ed un finale che ci porta a sperare bene per i prossimi libri perchè la storia di Arin e Kestel non finisce qui.

Non mi è piaciuta la traduzione del titolo “la maledizione” che in realtà dovrebbe essere “la maledizione del vincitore”, la maledizione di chi vince un'asta , quando ci si rende conto di aver pagato troppo per l'oggetto del desiderio... ma questa è una cosa che si comprende solo alla fine del libro.

Assolutamente da leggere, scritto benissimo, storia intensa e gran bei personaggi!!



Nessun commento:

Posta un commento