giovedì 1 febbraio 2018

Le recensioni di Jessica: "Cosa ho fatto per amore" di Susan E. Phillips

Jessica torna a parlarci della SEP.
Oggi tocca a COSA HO FATTO PER AMORE uscito l'estate scorsa con Leggereditore.
Leggiamo insieme cosa ne pensa!!


Titolo: Cosa ho fatto per amore

Autore: Susan E. Phillips

Editore: Leggereditore

Genere: contemporary romance

Data di pubblicazione: 31 agosto 2017

Prezzo: 4,99 € ebook, 14,90 € cartaceo


Sinossi

Per Georgie York, un tempo la protagonista di una delle sitcom preferite dagli americani, è proprio un periodo no. La sua carriera cinematografica è in stallo e dover badare a suo padre la sta facendo letteralmente impazzire. Per di più, suo marito l'ha appena lasciata... Un bel danno d'immagine per una delle attrici più amate dal grande pubblico. In un momento del genere, andare a Las Vegas e imbattersi nel suo ex collega, il detestabile ma fascinoso Bramwell Shepard, sarebbe stata per chiunque la peggiore delle soluzioni. Ma Georgie non è una donna come le altre, la sua vita è uno straordinario e inestricabile groviglio di guai. Quando ai suoi però si aggiungono quelli di Bramwell Shepard, la situazione diventa a dir poco esplosiva, perché i destini dei due ex rivali sono più legati di quanto loro stessi avessero mai sospettato.




Recensione


Bram e Georgie erano Skip e Scooter, i teenager più amati d’America, ma lui aveva dovuto rovinare tutto. Nel passato di Bram alcol, droghe, sesso e un’innata propensione all’autodistruzione. Georgie sarebbe passata sopra a tutto questo, se solo Bram non avesse distrutto anche lei.

Anni dopo, la vita di Georgie è di nuovo messa sotto sopra da uno scandalo: suo marito Lance l’ha lasciata per Jade Gentry, una filantropica attrice apparentemente senza difetti. I paparazzi le stanno addosso, in attesa di vederla disperata per la felicità della nuova coppia e lei sarebbe disposta a tutto pur di liberarsi di loro, anche sposare il suo migliore amico omossessuale.

Il destino però ha in serbo altri piani e porta il fastidioso ex collega a Las Vegas, insieme a lei: nella città del peccato niente va mai come da programma e scendere a patti con il diavolo è più facile di quanto si pensi…

Che dire? Sono sconvolta, stregata e conquistata, ancora una volta. La Phillips è riuscita a dominare uno scenario all’apparenza scontato, facendo una delle sue magie. I suoi personaggi sono complessi, veri, talvolta anche difficili da comprendere e forse è per questo che è impossibile non amarli.
La sua penna è indescrivibile: una delle migliori narrazioni in terza persona che mi siano mai capitate.

Unica critica: forse c’è fin troppo amore nell’aria. Mi spiego meglio: erano davvero necessarie le storie tra i personaggi secondari? Ho avuto l’impressione che rallentassero un po’ la storia, soprattutto nell’ultima parte, ma forse è solo perché mi sono perdutamente innamorata di Bramwell Shepard.

Assolutamente consigliato.


Nessun commento:

Posta un commento