Quando un libro diventa film: rubrica di Silvia



Finalmente posso veder realizzare uno dei progetti che avevo in mente per questo anno nuovo! Innanzitutto buongiorno a tutti =)
Questa nuova rubrica si incentrerà su tutti quei libri che sono riusciti a diventare film e che per un motivo o per l'altro mi sono rimasti nel cuore.
Quante volte i film rispecchiano fedelmente il libro? E quante volte viene storpiata la trama  e vengono cambiate fin troppe cose?
C'è chi preferisce il libro, chi il film... e a volte entrambi!
Ora vi presenterò la recensione del libro e del film, e gli eventuali pareri che ho di entrambi!


Voglio iniziare questa rubrica parlandovi di AMABILI RESTI


IL LIBRO 



Titolo: Amabili resti 
Autore: Alice Sebold
Editore: E/O
Uscita: 10 maggio 2012 


SINOSSI

Susie è stata assassinata da un serial killer che abita a due passi da casa. È stata adescata da quest'uomo dall'aria perbene, che la stupra, poi fa a pezzi il cadavere e nasconde i resti in cantina. Il racconto è affidato alla voce di Susie, che dopo la morte narra dal suo cielo la vicenda con inedito effetto straniante. Il libro procede avvincente come un giallo: vogliamo sapere chi l'ha uccisa, cosa fa l'assassino, come avanzano le indagini, come reagisce la famiglia. Ed è Susie che ci racconta tutto questo, aumentando così la nostra partecipazione emotiva. Lei "fa il tifo" per suo padre quando, opponendosi alla svolta che hanno prese le indagini della polizia, capisce chi è il vero assassino e, pur non avendo le prove, cerca d'incastrarlo. Un romanzo che commuove senza mai indulgere a sentimentalismi. Le vite dei genitori, dei fratelli e degli amici di Susie, spezzate dalla sua tragica scomparsa, vengono raccontate con lo spirito allegro e senza compromessi dell'adolescenza. E Susie aiuterà tutti, i lettori per primi, a riconciliarsi con il dolore del mondo.



RECENSIONE

Parlarvi di questo libro per me è come tornare di nuovo tra le pagine di questa storia che mi ha toccata nel profondo. 
Abbiamo Susie, la nostra protagonista adolescente che viene assassinata da un vicino di casa. Si ritrova in cielo, in una specie di Terra di Mezzo, ad osservare tutta la vicenda dall'alto. Sarà lei a raccontare la sua storia: la negazione iniziale nei confronti della sua fine così triste, il cambiamento radicale che la sua scomparsa porta nella sua famiglia, negli amici e in tutte le persone che conoscevano Susie. È incredibilmente meraviglioso e struggente il modo in cui ogni singolo accaduto viene raccontato: la spensieratezza e l'ingenuità di Susie, ancor prima che sparisse, il modo così puro e genuino di credere nella speranza, nell'amore, nella vita. Ed infine l'amara verità che piomba addosso a questa ragazzina dagli occhi azzurri: è morta, non è più viva. Accettare questo sarà difficile per lei e rivivrà tutto attraverso il dolore di chi l'ha amata. 
Questo libro è stato scritto in maniera impeccabile. Mi sentivo completamente immersa nella storia e in tutto il dolore che una morte può provocare. Non è il classico libro che cade nel sentimentalismo rendendo tutta la vicenda pesante o esagerata. No, assolutamente. L'argomento è delicato e viene trattato con i guanti. 
Ci ho messo una settimana per finirlo, ma non perché fosse spesso o pesante: era scritto talmente bene e con una tale intensità che ho voluto assaporarmelo lentamente, sperando non finisse mai. 
La Sebold ha uno stile geniale, diverso, coinvolgente. 
Non basterebbero cinque stelle per questo libro!!!! 



VALUTAZIONE 






IL FILM 



  • Attori: Mark Wahlberg, Rachel Weisz, Susan Sarandon, Stanley Tucci, James Michael Imperioli
  • Regista: Peter Jackson



Ed eccoci al film! Ah, che posso dire? Per me è stato uno spettacolo per gli occhi e per il cuore. 
A dire il vero prima di leggere il libro, ho visto il film. Non sapevo della sua esistenza finché un'amica mi propose di vederlo. Mi raccomandò di tenermi pronta perché era una storia forte, dura, intensa e... aveva ragione!A volte dicono che prima di imbattersi nel film, a rigor di logica si dovrebbe leggere il libro perché più ricco di dettagli, più coinvolgente. Sì, questo è vero e lo confermo, ma nel caso di Amabili Resti è tutta un'altra storia!!! Credo sia uno dei pochi film che è rimasto fedelissimo al libro, cambiando e tralasciando solo qualche piccolo dettaglio! Forse questo grazie a Peter Jackson che ho sempre adorato e conosciuto con Il Signore degli anelli: la sua capacità di tramutare un libro in un film è favolosa. Non parlo degli effetti speciali, della grafica eccellente e di quello che segue. Mi riferisco al modo in cui ogni sentimento è stato trasformato, dove ogni dettaglio è stato studiato per rendere al meglio la differenza tra Terra e Cielo, riuscendo a entrare completamente nel cuore di Susie e della sua famiglia! 
Che dire! Complimenti!!! 


VALUTAZIONE


Commenti