Le recensioni in ANTEPRIMA di Stefania: "Tra le pagine di un libro" di Sonia Gimor

Care Disaster, oggi vi parlo di un romanzo molto particolare nei suoi contenuti. Ero un po’ spaventata da ciò che avrei potuto trovare, dato che quell’avvertimento “ispirato a fatti realmente accaduti” unito alla sinossi mi faceva sudare freddo. Ma scopriamo insieme di cosa parlo!


Titolo: Tra le pagine di un libro

Autrice: Sonia Gimor

Editore: Gilgamesh edizioni

Genere: Romance

Data di pubblicazione: 15 gennaio 2018

Prezzo: ---


Sinossi


Ilaria è una ragazza che sogna di diventare una famosa scrittrice di romanzi rosa.
Daniele è un editore affermato, di successo, ma preda di una dipendenza che lo logora giorno dopo giorno.
La luce. Il buio.
Giochi di potere, sotterfugi, inganni... quanto può essere pericoloso un mondo dove, per arrivare alla ribalta, tutto è lecito?

«Sai cosa dovresti fare?»
«Cosa?»
«Quello per cui sei nata: scrivici un libro.»
Lo guardo sorpresa. «Vuoi dire un libro su tutto questo?» Non ci avevo pensato fino a questo momento, eppure l’idea prende velocemente piede nella mia mente.
«Certo. Su tutte le cose che hai visto succedere in questi anni nel mondo del rosa.»
«Ma io scrivo romanzi d’amore…»
Ammicca sornione. «Per quello ci sono io, no?»
Rido, ma il mio cervello ormai è in movimento e sta già delineando la bozza di ciò che potrei inserire in una storia del genere. «Quindi vorresti che includessi la nostra storia in questo romanzo?»
Mi sfiora il naso con le labbra. «Basta che tu mi descriva bello e irresistibile» ci tiene a precisare.
«Un libro sul mondo rosa. Una storia d’amore tra un editore e una delle sue autrici. Un libro di denuncia verso ciò in cui in tutti questi anni mi sono imbattuta. Mi piace!» sancisco decisa.
«Bene. Ora manca solo il titolo… posso suggerire?»
Lo guardo curiosa. «Cosa propone il mio editore?»
«Cosa ne dici di “Tra le pagine di un libro”?»"



Recensione

“Buongiorno, sono Ilaria Salva e scrivo romance da qualche anno. Ho sempre curato i miei testi in autonomia e li ho sempre autopubblicati nelle piattaforme online. Vorrei proporre alla Vostra attenzione un testo inedito, un manoscritto al quale tengo molto e che spero possa incontrare il Vostro gusto.” 

Inizia così l’avventura per Ilaria, la protagonista di questo romanzo. Una mail inviata con la speranza di essere letta, notata, apprezzata e scelta. La mail incriminata viene spedita alla Star Edizioni, casa editrice che ama e il sogno è proprio vedere il suo nome e un suo romanzo far parte della loro collana rosa.

Ilaria ha soli ventiquattro anni ma ha già avuto modo di provare il brutto della vita. L’ultimo anno è stato faticoso, insidioso. Le sono stati portati via i suoi sogni e ancora ora il dolore si fa sentire ma ha trovato la forza per andare avanti e ricostruirsi una vita. Il suo angolo di paradiso sono i libri e le storie che racconta.

“Mi rifugio nei miei libri, nelle mie storie e nei lieti fini che regalo ai miei personaggi, sperando che un giorno possa esserci un bell’epilogo anche per me” 

Sarà proprio il suo romanzo a portarla a conoscere l’amore. Quello inaspettato, quello vero, quello che fa tremare le gambe e battere il cuore.

Dall’altro lato abbiamo:

“Sono Daniele Borghi ho trentadue anni, sono amministratore delegato di una tra le più importanti case editrici italiane e ho una vita meravigliosa. Questo è quello che vede la gente, questo è quello che mi sono imposto di far credere a chi mi sta intorno.”

Un uomo che sembra tutto d’un pezzo. Forte determinazione, carattere burbero, naso per affari. In realtà scoprirete un uomo con tante debolezze. La perdita del padre e l’inesistenza di un rapporto con la madre lo hanno reso insicuro. Aggiungiamoci il ruolo al vertice di una azienda rinomata arrivato troppo presto ed è stato facile per lui cedere al diavolo che da “semplice divertimento” si è trasformato in un incubo ingestibile che lo tiene prigioniero.
L’incontro con Ilaria cambierà il corso della sua vita facendogli finalmente capire che può e deve sconfiggere il male ed essere una persona migliore per se stesso e per la donna che inizierà a rubargli mente e cuore. 

Disaster questo romanzo nel romanzo non dovete lasciarvelo scappare.
Ho adorato i personaggi, Daniele per primo per il percorso che farà via via scorrendo le pagine. L’argomento della sua dipendenza è descritto bene. In modo crudo ci viene mostrato cosa comporta essere schiavi della droga. Non ci sono dei pro ma solo contro. Per poco tempo ti senti libero, esaltato ma ti logora, fa marcire ogni cosa e il tuo corpo reagisce alla mancanza chiedendotene di più. Ecco, Daniele inizia per svago e si trova schiavo. Tanto schiavo da averne sempre una scorta perché non sa mai quando la minaccia arriva.

Ilaria è la sua Luce. La vede come un sogno da realizzare. Sa di non meritarla, sa di nascondere una parte di se stesso e ingenuamente lo fa per lei. Vuole uscirne, essere un uomo migliore. Un uomo che una donna possa volere non solo per quei cinque minuti di appagamento fisico ma che lo vuole al suo fianco orgogliosa della persona che è. Con lei è diverso, talmente tanto coinvolto che il diavolo non riesce ad intaccare i momenti di tranquilla felicità. Ed è qui che si nota la grande differenza. Sembra avere due facce. Lo incontriamo distaccato, rude, cattivo per certi versi. Mentre con Ilaria è una persona diversa. Più calmo, più dolce. Questo è il vero Daniele, senza ombra di dubbio.

Ilaria non è da meno. E’ forte caratterialmente, non si lascia piegare da nessuno. Nemmeno da Daniele. Mi è piaciuto il suo personaggio così dolce e così determinato. Non ha mai perso il suo modo di essere e le sue convinzioni. Innamorarsi non era previsto. Lei Daniele lo vede come il dongiovanni pronto ad alzarti la gonna ma, dandogli la possibilità di farsi conoscere, riscopre lati di se stessa che non credeva di avere più. Si sentiva arida e invece il suo cuore è ancora capace di battere. Ma l’autrice, per lei, ha deciso che doveva avere un ruolo più incisivo nel romanzo. Sarà lei a mostrarci il bello ed il brutto dell’editoria attraverso i social, la competizione, le guerre inutili, le cattiverie, le scalate alle classifiche e i vari sabotaggi a suon di recensioni negative e ban.

Ragazze non nascondiamoci…ogni giorno, aprendo Facebook si notano post all’apparenza innocui, che in realtà nascondono invidie, dispetti. È inutile dire che non è vero, i gruppi segreti e le chat esistono. Ci sono le persone che hanno più seguito di altre e apparentemente sono più forti, si sa il numero fa la forza. In questo romanzo la cattiva della situazione è sicuramente una donna subdola, calcolatrice. Una di quelle che non guarda in faccia nessuno pur di ottenere ciò che vuole. Si può dire che l’ho odiata? La sua presenza è limitata ma quando appare fa solo danni, premeditati e voluti, ma sempre danni. È un personaggio scomodo ma serviva per comprendere meglio il gioco al potere. Che poi… quale potere?

“Perché la gente si nasconde sempre dietro a segreti e sotterfugi? Non potremmo lasciare parlare i nostri lavori per noi, lasciando alle lettrici l’arduo compito di giudicare? Non sarebbe più semplice collaborare, aiutarsi e sostenersi, dato che siamo tutte unite dalla passione comune per la letteratura?” 

Sonia Gimor ha avuto il coraggio di denunciare apertamente questi giochini. Questo romanzo sono sicura farà molto parlare per come sono state dette alcune cose. Io per prima nel leggere ho avuto degli attimi in cui mi chiedevo: no, aspetta Gimor!! Di chi parliamo? Quanto c’è di preso in prestito dalla realtà? 

Un cambio di registro rispetto alle storie che ho letto finora di questa autrice che mi ha piacevolmente stupito anche se forse è un po’ lento sempre rispetto agli altri. Il doppio pov c’è sempre, le parti erotiche non si sprecano, sono descritte in modo delicato e sublime che ben si uniscono al romanzo, ma sono i contenuti, la trama, i messaggi che sono sinceri, veri. In una parola, incisivi. Una denuncia in piena regola. Ma come ci racconta non è sempre così. C’è anche il buono in questo ambiente. Non si tratta di ingenuità, ci sono sempre le persone che seguono un autore per puro spirito di affetto ed è a questo che bisogna puntare.
Non perdete questo romanzo, è un ordine!!


Commenti