Blog tour "Sibyl" di Francesca Palamara

Buonasera Disasters! Oggi partecipiamo al blog tour organizzato per la nuova uscita di Francesca Palamara! Alla nostra Ilenia è stato accordato il permesso di torturare, no scusate, intervistare l'autrice!



Grazie per esserti prestata! Partiamo con la domanda facile: per chi non ti conoscesse, chi è Francesca dentro e fuori dal mondo dei libri?

Francesca è prima di tutto una mamma. Io sapevo, sin da piccola, che qualunque fosse stata la mia strada, avrei voluto fare la mamma. E non per vantarmi, ma è davvero ciò che mi riesce meglio. Poi è arrivata la scrittura. Da quando mi hanno regalato il primo romanzo (piccole donne) non ho mai smesso di leggere. Nella vita, ho imparato nonostante la mia giovane età, che presto o tardi le persone ti deludono in qualche modo, anche quelle che ti stanno più vicine, trovano il modo per ferirti, ecco, la lettura non lo ha mai fatto. Ed è l'unica cosa che riesce a farmi stare bene nei momenti di difficoltà.


Ti sei fatta conoscere ai lettori italiani con un romanzo dalla tematica importante. Come è nata la storia? Cosa volevi raccontare, far arrivare al tuo pubblico?

i tuoi occhi mi parlano racconta la storia romanzata di stella una ragazza che ha subito per anni violenze domestiche, e Alex un ragazzo dal passato simile a quello di Stella. Questa storia è nata dopo aver visto coi miei occhi le conseguenze che la violenza ha su una donna e sui ragazzi. Non l'ho vissuta in prima persona fortunatamente, però è difficile guardare un ragazzo negli occhi e vedere la sofferenza che ha vissuto. Sentirsi poi dire "aiutami ad uscire di casa perché ho gli attacchi di panico e non ce la faccio". È pesantissimo. Allora questo romanzo è rivolto a quelle donne che trovano la forza di ribellarsi, e agli uomini di domani, per riuscire a farli crescere con una mentalità totalmente differente.


Ora ti stai affacciando nuovamente al mercato con un prodotto completamente diverso. Come è nata l'idea per un Fantasy?

l'idea di Sibyl è nata per mia sorella, che ama i fantasy, io amo mia sorella. Volevo regalarle una storia solo per lei. Inoltre con l'occasione c'era il Lucca Comics e mi sono detta, perché no???


cosa c'è di te in Sibyl?

di me in Sibyl non c'è niente. Io sono una fifona, ho paura della mia stessa ombra, Sibyl invece è una ragazza forte. Sibyl è nata a immagine di mia sorella. Mi sono ispirata a lei per creare il suo personaggio.


Perché i nostri lettori dovrebbero correre a preordinare il libro? Cosa ci troveranno di unico?

Sibyl non è il solito fantasy. Bene e male come li intendiamo noi sono decisamente ribaltati. Inoltre c'ea storia d'amore tra Case e Sibyl un qualcosa di impossibile, ma assolutamente unico.


Dal romance al Fantasy. Quali sono state le difficoltà più grandi nel passaggio tra i due generi?

beh... scrivere un Romance mi viene naturalissimo, anche perché è il genere che amo più leggere. Ho decisamente molte linee guida. Nello scrivere un fantasy ho trovato difficoltà nel descrivere le battaglie e i luoghi, decisamente nati dalla mia fantasia quindi molto difficile da descrivere come io li ho immaginati. Questa è stata la difficoltà maggiore


Quale dei due generi pensi che ti appartenga maggiormente?

il Romance è il mio genere. Assolutamente, ma non escludo un nuovo fantasy in orizzonte... mi piacerebbe dare un seguito a Sibyl per narrare di altri personaggi.



Grazie Francesca! In bocca al lupo da tutto lo staff di "Libri e altri disastri".


Commenti